Intenzioni di preghiera     Cerca nell'annuario diocesano Pagina precedente Stampa pagina
 

Segnala un evento per la nostra agenda

 Prossimi Eventi
27.10.2017
Strutture ecclesiali: strumenti per la missione
Notizie ed Attualità

Domenica 20 maggio, festa della Madonna delle Grazie a Lugano

inserito il 11.05.2012

Domenica 20 maggio 2012 a Lugano mons. Vescovo presiederà l'Eucaristia nella festa della Madonna delle Grazie, patrona della città di Lugano. La celebrazione (causa chiusura della Cattedrale per restauri) avrà luogo nella chiesa di S. Antonio alle ore 10.00; il canto dei vespri alle ore 15.00
È particolarmente legato alla vita della sua città questo luogo di devozione mariana, chiamato quasi a sottolinearne i momenti significativi nel succedersi degli avvenimenti in uno scenario spesso inquieto di eventi politici e patriottici. La domenica 19 maggio 1940 la Madonna delle Grazie era solennemente incoronata dal Vescovo Angelo Jelmini, che sottolineava in quell’occasione l’invito scolpito sul frontale della cattedrale: «Honorate Mariam, quae multum laborat pro vobis».

«Cessavit facta dicta devotione»: questa iscrizione marmorea richiama, nel lento defluire dei secoli, il voto dei Luganesi percossi dal tremendo flagello della peste del 1473, che seguiva le altrettanto dure prove abbattutesi su Lugano e l’intera regione negli anni precedenti. Sorgeva così, in risposta ad un impegno di fede e di speranza, la cappella della Madonna delle Grazie (fondata nel 1494 e ricostruita nel 1774) all’interno della Cattedrale di San Lorenzo. Sontuosa per i marmi e i bronzi dorati, riccamente ornata di colonne, questa cappella è pure impreziosita dallo sfarzoso altare sul quale sta la pala del 1632 raffigurante i santi Lorenzo e Rocco al cospetto della Madonna col Bambino, opera di Giovanni Battista Carloni di Rovio.
Statue rococò alle pareti, personificanti le virtù; quadretti con temi biblici fra le colonne; affresco dell’Assunta nella cupola. E questa cappella, eretta su disegno di G.B. Casasopra di Gentilino, sarà luogo di invocazione e di supplica nel ritorno frequente, come nel 1686 e nel 1836, del terribile morbo.

Torna in alto

Sito di informazione cattolica | Giornale del Popolo | Strada Regina | Caritas Insieme TV | Zenit